Deserto Particular: un viaggio emozionante tra virtuale e reale

Andrea Aurora

Updated on:

Deserto Particular

Il film Deserto Particular di Aly Muritiba sbarca nelle sale italiane dall’11 gennaio grazie a Cineclub Internazionale. Quest’opera affascinante è stata presentata alla 78ª Mostra del Cinema di Venezia all’interno delle Giornate degli Autori, aggiudicandosi il prestigioso Premio del Pubblico BNL Gruppo BNP Paribas.

Deserto Particular, la trama

La narrazione si sviluppa attorno a un intenso road movie che attraversa il Brasile da sud a nord, raccontando la storia di un amore che si dipana tra il virtuale e il reale. Il protagonista, Daniel, è un poliziotto sospeso per un’aggressione violenta. Il fulcro della sua esistenza diventa l’amore per Sara, una giovane donna di Bahia conosciuta in chat, ma mai incontrata di persona.

Dopo un lungo silenzio da parte di Sara, Daniel decide di intraprendere un viaggio verso il nord del Paese per finalmente conoscerla. Lungo questa travesía attraverso il Brasile, l’uomo si trova a mettere in discussione tutte le sue certezze. Il viaggio diventa una sorta di pellegrinaggio interiore, durante il quale Daniel si confronta con se stesso e con i suoi sentimenti più profondi.

Deserto Particular

Durante questa epica traversata, il protagonista si troverà a riconciliarsi con le sue paure, insicurezze e il suo passato turbolento. Il viaggio non è solo fisico, ma anche emotivo, portando Daniel a una profonda autodiscovery. Alla fine, il film Deserto Particular si rivela non solo un racconto di amore virtuale, ma anche una toccante storia di crescita personale e di riconciliazione con il proprio io interiore.

Le dichiarazioni del regista

Deserto Particular è un film di incontri. Dal 2016, con il colpo di stato che ha rimosso il presidente democraticamente eletto in Brasile, la mia generazione, che si è formata dopo la dittatura, sta vivendo il momento più drammatico della sua esistenza. All’indomani del colpo di stato, il paese è sprofondato in una spirale di odio che è culminata con l’ascesa di un fascista alla presidenza. Con l’elezione di Jair Bolsonaro, tutte le minoranze, le donne, gli indigeni, la comunità LGBTQI+, i neri, sono perseguitate in modo sistematico e il paese è diviso tra il sud conservatore e il nord / nord-est progressista. Molte volte si è giunti sull’orlo dello scontro armato. Proprio quest’odio si è rivelato fondamentale per decidere quale sarebbe stato il mio prossimo film. Ho capito che avrei fatto un film su un incontro. In un’epoca di violenze ho voluto fare un film d’amore

Leggi ancheHouse of the Dragon 2: Rhaenyra Targaryen e Lady Alicent nei primi poster della serie TV

Immagine di copertina tratta dal film Deserto Particular. Via: comunicato stampa.