Minecraft, Danielle Brooks nel cast del film basato sul videogioco

Rosanna Donato

Updated on:

Minecraft Danielle Brooks

Danielle Brooks, nota ai più per aver interpretato il ruolo di Leota Adebayo nelle serie TV Peacemaker, è entrata a fare parte del cast di Minecraft, il primo film basato sul celebre videogioco. Al fianco dell’attrice sono già confermati Jason Momoa, che ha firmato il contratto qualche tempo fa, e Sebastian Eugene Hansen. La Brooks interpreta Dawn nel film diretto da Jared Hess, mentre Hansen veste i panni di Henry. Le riprese dovrebbero prendere piede entro la fine di dicembre.

Danielle Brooks in Minecraft: i dettagli sul film

Minecraft dovrebbe arrivare nelle sale cinematografiche il prossimo 4 aprile, ma a causa del recente sciopero degli sceneggiatori e degli attori la data di uscita molto probabilmente cambierà. La Legendary Pictures sa bene quanto il progetto sia atteso dai fan, un po’ come tutti quelli basati sui videogiochi più giocati: un esempio è il successo ottenuto da Five Nights At Freddy’s, il lungometraggio horror prodotto da Blumhouse e uscito al cinema solo un mese fa. Inizialmente Rob McElhenney avrebbe dovuto dirigere Minecraft, ma divergenze creative con la Warner Bros hanno portato il regista ad abbandonare il progetto.

Leggi anche: Mission Impossible Dead Reckoning – Parte 1, la recensione dell’edizione Blu-ray 4K UHD

Le parole di Rob McElhenney

Come ha ricordato ComicBook, durante il podcast Happy Sad Confused, Rob McElhenney ha parlato proprio dell’atteso film:

“Pensavo che uno dei punti di forza di Minecraft fosse che non c’era una narrazione fissa. Era un’esperienza open world. Tutto ciò che ti veniva dato essenzialmente erano gli elementi costitutivi per fare quello che volevi. Ho pensato: ‘Che strumento straordinario – proprio come i Lego, tranne per il fatto che ora ci sono infinite possibilità tutto è digitale – da regalare ai bambini, e non solo ai bambini’ , ma a qualsiasi persona che si sente impotente. I bambini per lo più si sentono impotenti; tutto il giorno viene loro detto cosa fare, come vestirsi, fare i compiti, andare a letto. Pensavo che ciò potesse estendersi ad altre persone. Penso che tutti si sentano emarginati in una certa misura. Il tuo capo ti dice cosa fare tutto il giorno, o lo fa anche il tuo coniuge. Ti senti come se non avessi questo senso di libertà d’azione nella tua vita. Il gioco te lo dà”.

L’immagine di copertina è tratta dalla copertina ufficiale del videogioco per Ps4.