Monkey Man, Dev Patel parla del sequel e degli infortuni subiti sul set: “Fratture e infezioni”

Anna Montesano

Monkey Man sequel

Monkey Man ha appena fatto il suo debutto al cinema, ma il pubblico già si chiede se ci sarà un sequel. Il debutto alla regia di Dev Patel si è dimostrato finora un successo, ma non tutti sanno che l’attore, che è anche protagonista del film, ha subito una serie di infortuni mentre girava le scene d’azione. Lo ha confessato lui stesso nel corso di un’intervista rilasciata a Variety, in cui si è sbottonato anche sul possibile sequel di Monkey Man.

Dev Patel: gli infortuni subiti sul set di Monkey Man e il tributo alla comunità hijra

Dev Patel ha rischiato di dover abbandonare il set di Monkey Man prima che le riprese fossero finite, e tutto a causa di una serie di infortuni. L’attore, nonostante le difficoltà, ha deciso di rimanere fino alla fine, portando a termine il sofferto lavoro. Ma cosa gli è successo? Mi sono rotto la mano nella prima grande scena d’azione, – ha spiegato nell’intervista – mi sono rotto alcune dita dei piedi, mi sono strappato una spalla, ho avuto infezioni agli occhi, lividi, ha aggiunto.

Monkey Man trailer cinema

A proposito dell’infezione, ha aggiunto: Stavo strisciando sul pavimento del bagno e si stava allagando. Abbiamo girato questa scena per tre giorni. Tutto il team stava entrava con le scarpe sporche e io letteralmente bevevo quest’acqua. Era roba sporca. Dev Patel si è espresso anche sulla presenza nel film di personaggi trans: Per me, questo è un inno per i perdenti, i senza voce e gli emarginati, ha detto. Insieme conducono questa guerra per il bene e il giusto, e volevo davvero includere la comunità hijra, il terzo genere in India. Così ha aggiunto: Dovremmo combattere l’uno per l’altro, non l’uno contro l’altro.

LEGGI ANCHE: MONKEY MAN, IL NUOVO TRAILER DEL FILM CON DEV PATEL È UN’ESPLOSIONE DI AZIONE E VIOLENZA

Ci sarà il sequel? Le parole del regista

Infine Dev Patel si è espresso sul possibile sequel di Monkey Man, senza tuttavia sbilanciarsi troppo: Sto cercando di non andare troppo avanti. So che sembra un cliché, ma anche solo… far nascere questa piccola cosa, è stata un’impresa enorme. Tutto questo è un sogno diventato realtà.

Immagine in copertina tratta dal poster ufficiale di Monkey Man (fonte Instagram)