My Bloody Valentine: Blumhouse al lavoro su un reboot del film horror del 1981

Anna Montesano

My Bloody Valentine reboot film

Secondo il portale Bloody Disgusting è in cantiere un reboot del film horror My Bloody Valentine grazie a Blumhouse Productions.

My Bloody Valentine: il reboot del film arriva dopo il remake del 2009

Nel film originale, risalente al 1981, la trama si concentra su un minatore squilibrato che uccide coloro che festeggiano San Valentino. La trama del film del 1981 coinvolge un gruppo di persone che decidono di ignorare l’avvertimento di un racconto popolare, portando a una serie di omicidi. Il remake del 2009 segue invece Tom che ritorna nella sua città natale nell’anniversario di un massacro accusato degli omicidi.

My Bloody Valentine reboot film

A differenza di altre serie slasher, nonostante le risposte positive che la pellicola originale ha ottenuto da parte del pubblico, questo non ha ottenuto alcun seguito. Nel 2009, il remake My Bloody Valentine 3D, diretto da Patrick Lussier, è risultato uno dei tanti reboot di film horror usciti negli anni 2000. Ciò che invece ha fatto risaltare il progetto è stato l’utilizzo della tecnologia 3D. Parliamo di una tecnologia che, in quel periodo, stava ottenendo grande riscontro e che i film horror di categoria R non avevano ancora utilizzato.

LEGGI ANCHE: THE SUBSTANCE IN ITALIA CON I WONDER PICTURES: DEMI MOORE PROTAGONISTA DEL BODY HORROR

le parole di tom atkins sul suo ruolo

Una delle star del remake è stato Tom Atkins. L’attore ha ricordato come è nata la convinzione di partecipare al film, ovvero quando ha scoperto la macabra morte del suo personaggio.

[Il regista Patrick Lussier] mi ha detto: ‘Voglio che tu interpreti questo sceriffo, Jimmy Burke, in questo film. Quando ti dico come muori, potresti non volerlo fare.’ Quindi ho risposto: ‘Bene, dimmi come posso morire‘, ha condiviso Atkins con ComicBook nel 2020. Mi ha detto che metà della mia faccia inferiore sarebbe stata strappata via da un piccone e sarebbe volata oltre la spalla destra del pubblico, nell’angolo del cinema. E io ho risposto: Sono dentro Conta su di me. Sembra molto divertente.’ Ed è stato molto divertente.

Immagini nell’articolo tratte dal poster ufficiale del film.