Povere creature, Willem Dafoe spiega come Emma Stone lo ha convinto a firmare il contratto

Rosanna Donato

Updated on:

Povere creature Willem Dafoe

Di recente Willem Dafoe ha condiviso l’interessante storia di come è stato persuaso a firmare il contratto per Povere creature da Emma Stone. In un’intervista con The Hollywood Reporter, l’attore ha raccontato di aver ricevuto una chiamata congiunta da parte dell’attrice e di Yorgos Lanthimos, durante la quale gli hanno spiegato il progetto. Nonostante non conoscesse personalmente la Stone all’epoca, Dafoe ha accettato il ruolo, senza esitare, dopo aver sentito la descrizione del film. L’approccio personale e coinvolgente del regista e della co-protagonista ha reso questo processo un successo.

Queste le parole di Willem Dafoe: “Ricordo ancora quando Emma e Yorgos mi hanno chiamato insieme. Me lo hanno semplicemente spiegato a grandi linee, e non conoscevo veramente Emma. L’avevo vista in giro mentre promuovevano La Favorita, che mi è davvero piaciuto. Quando hanno descritto di cosa si trattava, è stato un gioco da ragazzi decidere. Ho detto di sì”.

Willem Dafoe parla di Povere Creature

Una volta sul set, Yorgos Lanthimos ha introdotto un insolito periodo di prove, focalizzato su giochi teatrali e interazioni informali tra il cast. Willem Dafoe ha elogiato la capacità del regista nel creare un’atmosfera collaborativa e divertente. Come riporta ComicBook, questo aspetto ha contribuito a consolidare il desiderio dell’attore di far parte del progetto. Nel frattempo Emma Stone ha svelato cosa l’ha portata al firmare per la pellicola, sottolineando il fascino del suo personaggio, Bella, una sorta di Frankenstein, un esperimento che prende vita e presenta particolari sorprendenti, come la crescita accelerata dei capelli.

Leggi anche: The Marvels, Brie Larson parla del futuro di Carol Danvers

La trama del film

Povere creature ha già attirato l’attenzione dei media e dei fan grazie al talento degli attori Emma Stone, Willem Dafoe e Mark Ruffalo. Il film, diretto da Yorgos Lanthimos e prodotto dalla stessa Stone, segue la storia di Bella Baxter, una giovane riportata in vita da un geniale scienziato. Ruffalo veste i panni di Duncan Wedderburn, un avvocato astuto. La storia, ambientata in un’epoca in cui i pregiudizi la fanno da padrone, affronta temi come l’uguaglianza e la libertà.

Immagine di copertina tratta dal poster ufficiale di Povere creature.