The 8 show è più inquietante di Squid Game, la recensione in 5 motivi

Anna Montesano

Updated on:

the 8 show recensione serie tv

Abbiamo visto il primo episodio di The 8 Show, la serie TV targata Netflix, e siamo pronti a darvi la nostra recensione. Lo show sudcoreano potrebbe sembrare a primo impatto un nuovo Squid Game, e in effetti le premesse sono simili. La serie TV creata da Han Jae-rim è un nuovo survival game ed è divisa in otto episodi dalla durata di 50 minuti circa. È inoltre tratta dal webtoon intitolato Money Game e ideato da Bae Jin Soo. Ma vale la pena vederla?

The 8 show: di cosa parla la serie TV Netflix?

Prima di addentrarci nella nostra recensione della serie TV The 8 Show, ricordiamo brevemente la trama. Al centro della storia ci sono otto persone che decidono di partecipare a quello che inizialmente credono essere un gioco. Il tutto dopo aver ricevuto un messaggio: Voglio comprare il tempo a cui hai deciso di rinunciare. I concorrenti sono infatti persone con vite difficili, che vogliono tentare il suicidio o vivono situazioni personali drammatiche. Trasportati in un luogo misterioso da una limousine, ognuno di loro sceglie a caso un numero da uno a otto senza, tuttavia, sapere che quel numero corrisponderà al grado di benefit che riceverà una volta entrato nello show.

the 8 show recensione

Gli otto individui finiscono così intrappolati in un misterioso edificio di otto piani, dove man mano che si sale si guadagna di più e si ha un alloggio più ampio. I concorrenti guadagnano a minuto, dunque più tempo trascorreranno nel programma, più guadagneranno. Ma il tempo dovranno conquistarselo intrattenendo un pubblico misterioso, che li osserva dalle centinaia di telecamere presenti nell’edificio. Cosa saranno disposti a fare per conquistare sempre più denaro?

LEGGI ANCHE: BRIDGERTON 3: LA RECENSIONE DEL PRIMO EPISODIO DELLA SERIE TV NETFLIX IN 5 MOTIVI

The 8 show: la recensione del primo episodio della serie tv

Dramma e comicità si mescolano

Il primo tratto che vogliamo sottolineare nella nostra recensione di The 8 Show è questa convivenza di tragedia e comicità. Sin dal primo episodio, pur essendo l’atmosfera cupa e quasi angosciante, è impossibile non ridere di fronte ad alcune scene o al comportamento dei protagonisti. Un tratto destinato a rendersi distintivo della serie TV.

otto personaggi ben caratterizzati

Gli otto protagonisti di questa serie non sono scelti a caso. Le loro personalità sono studiate, differenti e con caratteristiche distintive perfette per il gioco machiavellico messo in scena. C’è l’intelligente, il violento, la ‘pazza’, l’ignava, l’insicuro, l’altruista: ognuno ha un tratto della personalità che spicca sul resto, ma tutti sono accomunati dallo stesso desiderio di ottenere denaro.

una critica alla società moderna

Nasce inevitabilmente il parallelismo tra l’edificio ad otto piani con il suo funzionamento alla società moderna. La serie TV sembra voler mostrare (e criticare), in modo drastico e drammatico, le disuguaglianze che nascono non solo dal diverso grado di ricchezza, ma anche dalla posizione nella scala sociale. Mostrando, poi, come si è spesso disposti a tutto per salire anche di un solo gradino.

LEGGI ANCHE: THANK YOU, NEXT SU NETFLIX: LA RECENSIONE DEL PRIMO EPISODIO DELLA SERIE TV IN 5 MOTIVI

IL TEMPO è DENARO

Il fulcro di tutto il gioco è il tempo. Se gli otto piani rappresentano la scala sociale e le sue differenze, il tempo è il mezzo che regala agli otto concorrenti l’illusione di poter arrivare a quei piani alti tanto ambiti. Da qui l’altro pretesto di riflessione della serie TV: in una società frenetica, in cui non c’è tempo da perdere perché il tempo è oro, quanto si è disposti a spendere e a spendersi per ottenere, al contempo, sia quell’oro che quel tempo? D’altronde, l’otto non è un numero scelto a caso, visto che, se messo in orizzontale, diventa il simbolo dell’infinito, metafora temporale per eccellenza.

ambientazioni che strizzano l’occhio a squid game

recensione the 8 show

La location chiusa, le scale che dividono gli otto piani, il contrasto tra un apparente posto giocoso e piacevole all’angoscia reale che cela: molti sono gli aspetti della scenografia di The 8 Show che richiamano Squid Game. D’altronde è inutile negare che l’ormai celebre predecessore ha creato un precedente, un metro di paragone inevitabile per chiunque voglia creare, in Corea, una serie TV simile.

vale la pena vedere la serie tv?

Dopo la visione del primo episodio, la curiosità per continuare a guardare la serie TV e scoprire cosa accadrà ai suoi otto protagonisti è tanta. Quindi la nostra risposta è sì.

Immagini nell’articolo tratte dal profilo Instagram Netflix Korea.