Microfono Trust GXT 255+ Onyx: Un’esperienza Premium – Recensione

Andrea Aurora

Microfono Trust GXT 255+ Onyx

Il microfono Trust GXT 255+ Onyx rientra senza alcun dubbio tra i dispositivi premium nel mondo dei microfoni USB. Si tratta infatti di un microfono per PC, Laptop e console – dall’interessante rapporto qualità prezzo – in grado di offrire una combinazione composta da un design elegante, una costruzione solida e delle prestazioni audio di rilievo. Questa recensione dedicata alla combo Trust GXT 255+ Onyx esplorerà ogni aspetto di questo prodotto, dall’unboxing all’esperienza d’uso quotidiana. Se siete alla ricerca di un nuovo microfono per le vostre dirette streaming, o per la creazione di contenuti audio\video, questo prodotto può fare al caso vostro!

GXT 255+ Onyx, la recensione del microfono per PC e Console

Packaging

Iniziamo la nostra recensione del microfono per PC e Console, il Trust GXT 255+ Onyx, partendo come sempre da quello che è il packaging. La confezione, di discrete dimensioni, si presenta semplice ma efficace. Sulla scatola troviamo infatti raffigurato il nostro microfono USB per PC dotato di braccio telescopico incluso nella confezione. Nella parte frontale del box trovano posto alcune diciture circa il suo utilizzo nonché alcune caratteristiche tecniche. 

Microfono Trust GXT 255+ Onyx

Nello specifico, Trust indica questo microfono per PC e Console come adatto a diversi scopi: i Podcast, i voice-over, le streaming live, i vlogs e le registazioni in ambito musicale. Sempre dalle grafiche frontali vediamo alcune caratteristiche come la presenza di led multicolore, la presenza del cardioide, le prestazioni circa la latenza e lo switch mute. Nella parte posteriore continuano poi una serie di ulteriori info tecniche e fotografie esplicative del prodotto.

Una volta aperta la confezione del microfono USB per PC e Console troviamo tutto il contenuto posto all’interno di un cartone sagomato che ben protegge il prodotto. Oltre a quest’ultimo è presente anche un piccolo libretto informativo e la garanzia. Segnaliamo come tutti i componenti siano a loro volta protetti singolarmente tramite l’utilizzo di materiale cartaceo.

Microfono Trust GXT 255+ Onyx

Design e costruzione

Il microfono USB Trust GXT 255+ Onyx si presenta sin dal primo sguardo con un design elegante e dall’aspetto professionale. La predominanza del colore nero conferisce al microfono un aspetto discreto ma allo stesso tempo sofisticato. Come anticipato, a spezzare l’insieme troviamo la presenza di un anello LED posizionato subito al di sotto della spugna protettiva morbida. Esso è personalizzabile, e dal nostro punto di vista aggiunge quel tocco di estetica che mai guasta. Inoltre, l’illuminazione a LED ha anche una funzione tecnica, consente di sapere facilmente lo stato di attivazione del dispositivo con un veloce colpo d’occhio. 

Il microfono

Per quanto riguarda invece la costruzione del microfono USB, la sensazione al tatto è decisamente buona. Ad esempio, seppur il microfono risulti abbastanza leggero, le plastiche utilizzate sono di buona qualità. Ovviamente non aspettatevi il feedback tattile che può darvi un microfono realizzato in lega, ma parliamo di ben altre fasce di prezzo. 

Dal punto di vista della connettività, il microfono è dotato di un porta USB di tipo C e una porta jack per il collegamento delle cuffie (con tanto di rotellina per la regolazione del volume). Continuano poi un selettore per la regolazione del gain – utilizzabile anche come pulsante rapido per la funzione MUTE – e un piccolo pulsante posto nella parte inferiore per le regolazioni delle luci a LED. 

Infine, il microfono – per la sua connessione al braccio telescopico – è anche dotato di un anello semi mobile che ha la funzione di eliminare qualsivoglia vibrazione dello stesso, atto a evitare la possibilità di fastidiosi rumori digitale durante le fasi di registrazione.

Il braccio telescopico

Passiamo ora al braccio telescopico per il microfono. Anche in questo caso la costruzione risulta robusta, complice la presenza di un tubolare quadrato di buone dimensioni. Gli snodi, seppur realizzati in materiale plastico, sembrano svolgere bene il loro lavoro e le viti di serraggio risultano fluide durante tutte le operazioni di serraggio. Resta ovviamente il dubbio sulla loro durata nel lungo periodo. Precisiamo però che, a tal proposito, difficilmente vi ritroverete a modificare la sua posizione in postazione una volta trovato il giusto settaggio – quindi questo ipotetico problema è quasi irrilevante. Se proprio dobbiamo trovare un difetto, avremmo gradito la presenza di snodi a sfera per una maggiore facilità di posizionamento. Tuttavia, dato il prezzo di listino, non possiamo lamentarci.

Dal punto di vista delle connessioni, sul braccio telescopico trovano posto poi due connettori USB di tipo standard per il collegamento del microfono USB. Infatti all’interno del braccio scorre un cavo che va poi a sua volta collegato al vostro dispositivo, che sia un PC, un laptop, una console o altro. Questa caratteristica l’abbiamo molto apprezzata poiché ci permette di utilizzare il microfono con il suo braccio ma anche separatamente qualora ve ne fosse la necessità.

Segnaliamo infine un dato molto importante: il braccio ha un’estensione ci quasi un metro. Questo vi permetterà, ad esempio, di posizionarlo anche dietro al vostro monitor così da non avere intralci sulla vostra postazione. 

L’installazione

Complice la presenza di una guida rapida posta all’interno della confezione, l’installazione è risultata semplice e davvero immediata. In sei semplici passi vi ritroverete il vostro Trust GXT 255+ Onyx installato in postazione e pronto all’uso. Basterà infatti serrare il braccio nell’apposita base di fissaggio, regolare gli snodi, collegare il microfono al braccio e poco altro. Il gioco è fatto. Dal punto di vista prettamente software – più per vezzo che altro – ci sarebbe piaciuta la presenza di un programma dedicato al prodotto, anche se poi – all’atto pratico – sarebbe servito a poco. Vi ricordiamo infatti che il microfono è compatibile con Windows, MacOS, Chrome OS, PS5 e PS4. La sua gestione può essere quindi fatta tramite i comandi presenti sul microfono stesso oppure attraverso software di acquisizione audio. 

Qualità audio e funzionalità

Eccoci dunque a quello che riteniamo essere il nodo cruciale di questa recensione: come registra il microfono Trust GXT 255+ Onyx? Dalle numerose prove fatte possiamo confermare che il prodotto ha un rapporto qualità prezzo davvero rilevante. Grazie alla risoluzione di 24-bit/96 kHz, le voci risultano nitide, chiare, e allo stesso tempo calde e mai affaticanti all’ascolto. Si tratta di un prodotto che ben si presta quindi a brevi sessioni di registrane ma anche per sessioni più lunghe come possono essere i podcast o le live sulle piattaforme streaming. 

Abbiamo inoltre testato il microfono in diverse condizioni ambientali, andando anche a creare appositamente rumori di fondo che potessero in qualche modo interferire con la qualità delle registrazioni. Il risultato è stato più che soddisfacente, con una cancellazione del rumore degna di nota e in grado di reggere anche i momenti più ostici. Tutte le registrazioni sono risultate prive di interferenze o audio spurio. Questa cosa l’abbiamo potuta apprezzare anche avviando una registrazione restando completamente in silenzio: la traccia non mostrava alcun rumore “bianco”. 

Infine, data la tipologia di microfono (a condensatore), vi segnaliamo che il suo posizionamento rispetto alla provenienza del suono è obbligato. Non potrete tenere il microfono USB in posizione verticale dinnanzi a voi, bensì sarete costretti a tenerlo in posizione orizzontale. Si tratta di una necessità tecnica che non compromette il suo uso, ma è bene che voi lo sappiate nel caso stiate valutandone l’acquisto.

La prova sul campo

Di seguito potete ascoltare 3 differenti test, tutti senza alcun tipo di post-produzione. Il primo file è stato registrato utilizzando il microfono incorporato nel MacBook Pro, il secondo utilizzando un microfono lavalier economico (il classico mic da 10 euro presente online) e il terzo utilizzando il microfono Trust GXT 255+ Onyx – oggetto di questa recensione.

Microfono incorporato nel MacBook Pro

Microfono lavalier economico

Microfono Trust GXT 255+ Onyx

Leggi anche: TEUFEL STEREO M 2: I NUOVI DIFFUSORI STREAMING HI-FI

Prezzo e conclusioni

Il Trust GXT 255+ Onyx è disponibile su Amazon a un prezzo di 149,99€ e si conferma come una scelta eccellente per gli appassionati di audio che cercano un microfono USB per PC e console versatile e di qualità premium. Con un design elegante e una costruzione solida, questo microfono offre prestazioni audio di alto livello, rendendolo adatto per una vasta gamma di utilizzi, tra cui podcasting, streaming live, registrazioni musicali e altro ancora.

Microfono Trust GXT 255+ Onyx

Il packaging ben progettato e protettivo assicura che il microfono arrivi in condizioni ottimali, mentre il braccio telescopico robusto consente un facile posizionamento e un’estensione sufficiente per adattarsi a diverse configurazioni di lavoro. L’installazione rapida e semplice, insieme alle prestazioni audio di alta qualità, confermano il Trust GXT 255+ Onyx come una scelta eccellente per chiunque cerchi un microfono affidabile e performante. La qualità del suono nitido e privo di interferenze, insieme alla capacità di gestire efficacemente il rumore di fondo, garantisce un’esperienza di registrazione piacevole e professionale.

In conclusione, se siete alla ricerca di un microfono USB premium che offra un ottimo rapporto qualità-prezzo e prestazioni audio di livello superiore, il Trust GXT 255+ Onyx è sicuramente da tenere in considerazione.