Box Office Italia: C’è ancora domani è sempre primo, negli USA vince Hunger Games

Rosanna Donato

Updated on:

box office ancora domani

Il successo di C’è ancora domani, il film che segna il debutto alla regia di Paola Cortellesi, non accenna ad arrestarsi: è ancora primo al box office Italia con un incasso nel weekend pari a 3.230.663 euro e un guadagno complessivo di 23.908.728 euro. Al secondo posto troviamo la new entry Napoleon, diretta da Ridley Scott e con protagonista Joaquin Phoenix nei panni di Napoleone Bonaparte. Il film porta a casa poco meno di 3 milioni di euro: 2.877.775 nel primo fine settimana e 2.923.353 dalla sua uscita al cinema nel Bel Paese. Infine, a chiudere il podio italiano è Hunger Games – La Ballata dell’Usignolo e del Serpente, sceso dalla seconda posizione alla terza nell’arco di una settimana, con un incasso nel weekend di 1.087.869 euro e un totale di 4.080.288 euro.

Box Office Italia, vince C’è ancora domani: dal quarto al decimo posto

Dopo aver visto il podio del box office in Italia, scopriamo le altre posizioni. Il quarto posto in classifica vede protagonista la new entry Cento Domeniche, il nuovo film di e con Antonio Albanese che guadagna 539.237 euro nel primo fine settimana di programmazione. La pellicola è seguita alla quinta posizione dal film d’animazione Trolls 3 – Tutti Insieme (nel weekend € 246.717, in totale 2.119.213), mentre alla sesta emerge The Marvels con Brie Larson: ottiene altri 228.297 euro, per un incasso complessivo pari a 3.146.453 euro dal suo debutto nelle sale italiane.

Al settimo posto c’è The Old Oak: il film di Ken Loach, presentato al Festival di Cannes nel 2023, si porta a casa solo 193.947 euro nel weekend e 662.869 euro in totale. L’ottava posizione è invece di Thanksgiving, l’horror diretto da Eli Roth il cui incasso è di 181.825 euro nel fine settimana e 639.027 euro nel complesso. Infine, a chiudere il box office italiano in nona e decima posizione sono rispettivamente Comandante, il lungometraggio di Edoardo De Angelis che racconta la storia di Salvatore Todaro, interpretato da Pierfrancesco Favino (nel weekend 126.968 euro, in totale 3.449.848 euro), e la new entry Mary e lo Spirito di Mezzanotte (89.871 euro nel fine settimana, 90.295 euro nel complesso), di cui potere leggere la nostra recensione in 5 motivi.

Negli USA è primo Hunger Games: il podio

Hunger Games – La ballata dell’usignolo e del serpente conquista la vetta del box office oltreoceano, seguito da Napoleon, il film storico che sta dividendo la critica da diversi giorni, al secondo posto e da Wish, il nuovo film d’animazione targato Disney al terzo. Il primo incassa 28,8 milioni di dollari nel weekend per un totale di 98,3 milioni, il secondo 20,4 milioni e 32,5 milioni totali, e il terzo chiude il fine settimana con 19,5 milioni e un totale di 31,7.

L’immagine di copertina è tratta dal poster ufficiale di C’è ancora domani.