Mayor of Kingstown 3, il teaser della terza stagione su Paramount+ e la data di uscita

Rosanna Donato

Updated on:

mayor of kingstown 3 teaser serie TV paramount+

Paramount+ ha presentato il teaser ufficiale dell’attesissima terza stagione della serie TV originale Mayor of Kingstown 3. Debutterà il 3 giugno in Italia e in tutti gli altri mercati internazionali del servizio di streaming, dopo gli Stati Uniti e il Canada.

Mayor of Kingstown 3: teaser, cast e trama

Interpretata dal candidato all’Oscar Jeremy Renner, Mayor of Kingstown 3 è co-creata dal candidato all’Oscar Taylor Sheridan e da Hugh Dillon ed è prodotta da MTV Entertainment Studios, 101 Studios e Bosque Ranch Productions in esclusiva per Paramount+. Nella terza stagione, una serie di esplosioni scuote Kingstown e i suoi cittadini, mentre un nuovo volto della mafia russa si insedia in città e una guerra di droga infuria dentro e fuori le mura della prigione. Mike McLusky (Renner) è sotto pressione per porre fine alla guerra, ma le cose si complicano quando un volto del suo passato da carcerato minaccia di compromettere i tentativi del sindaco di mantenere la pace tra tutte le fazioni.

LEGGI ANCHE: GODZILLA E KONG – IL NUOVO IMPERO, LA RECENSIONE DEL FILM IN 5 MOTIVI

Oltre a Renner, la serie TV è interpretato da un cast d’eccezione, che comprende Hugh Dillon, Taylor Handley, Emma Laird, Tobi Bamtefa, Derek Webster, Nishi Munshi, Hamish Allan-Headley e Michael Beach. Di seguito potete vedere il teaser ufficiale della terza stagione:

Il team di produzione

I produttori esecutivi della serie sono Taylor Sheridan, Hugh Dillon, Jeremy Renner, Antoine Fuqua, David C. Glasser, Ron Burkle, Bob Yari, Michael Friedman, Dave Erickson, Regina Corrado e Keith Cox. Questa nuova stagione fa parte della vasta library di contenuti di Sheridan su Paramount+, che comprende la serie TV Landman, attualmente in produzione e interpretata da Billy Bob Thornton. La prima e la seconda stagione di Mayor of Kingstown sono disponibili in esclusiva sul servizio di streaming.

L’immagina di copertina è tratta dal comunicato stampa di Paramount+.