The Agency, nel cast della serie TV una grande star hollywoodiana: ecco chi

Anna Montesano

The Agency Michael Fassbender remake Le Bureau richard gere

La nuova serie tanto attesa di Showtime The Agency ha aggiunto un’altra star al cast: Richard Gere. L’attore sarà il co-protagonista della serie insieme a Michael Fassbender e Jeffrey Wright. Secondo quanto riportato, a Gere erano stati offerti ruoli in diverse serie di alto profilo, prima di approdare definitivamente al progetto. L’attore interpreterà Bosko, il capo della stazione di Londra con un passato illustre dopo aver lavorato per 8 anni come agente sotto copertura.

chi interpreterà richard gere in the agency

Richard Gere è un personaggio unico nel suo genere, adorato da generazioni di fan in tutto il mondo per la sua eccezionale capacità di infondere profondità e autenticità in ogni ruolo che interpreta, ha affermato Chris McCarthy, Co-CEO di Paramount Global e Presidente/CEO di Showtime & MTV Entertainment Studios. Siamo lieti di averlo nel nostro straordinario cast che include Michael Fassbender e Jeffrey Wright nell’ultimo thriller di Showtime.

The Agency segue Martian (Fassbender), un agente segreto della CIA, a cui è ordinato di abbandonare la sua vita sotto copertura e di tornare alla stazione di Londra. Quando l’amore che si è lasciato alle spalle riappare, il romanticismo si riaccende. La sua carriera, la sua vera identità e la sua missione si scontrano con il suo cuore, gettandoli entrambi in un mortale gioco di intrighi e spionaggio internazionali.The Agency è un remake della serie francese Le Bureau, i cui produttori esecutivi sono George Clooney e Grant Heslov. La serie è attualmente in produzione a Londra.

LEGGI ANCHE: THE AGENCY, NELLA NUOVA SERIE THRILLER DI GEORGE CLOONEY CI SARÀ UNA STAR DEGLI X-MEN!

richard gere e la possibilità di tornare ad interpretare suoi ruoli iconici

Quando a Richard Gere è stata chiesta la possibilità di tornare ad interpretare alcuni dei suoi ruoli cinematografici iconici, come Edward Lewis in Pretty Woman e Zack Mayo in Ufficiale e Gentiluomo. Gere è stato sincero sul motivo per cui ciò non è ancora accaduto.

Tutto si riduce alla sceneggiatura, ha detto Richard Gere a ComicBook in un’intervista del 2023. Immagino che se ci fosse una sceneggiatura davvero grandiosa che potesse reggersi in piedi da sola, probabilmente non mi darebbe fastidio fare un sequel. Ma io, io non l’ho mai visto. Voglio dire, forse Il Padrino – Parte II , sai, era bello quanto [ Il Padrino ]… forse meglio, ma è estremamente raro.