Il Simpatizzante, lealtà e tradimento in guerra – la recensione della serie TV in 5 motivi

Anna Montesano

Updated on:

il simpatizzante - la recensione della serie TV Sky

Abbiamo visto il primo episodio di Il Simpatizzante, la serie TV targata HBO, e siamo pronti a darvi la nostra recensione in 5 motivi. Disponibile dal 20 maggio su Sky, con l’uscita di un episodio a settimana per un totale di 7 episodi, questa miniserie è tratta dall’omonimo romanzo del 2015, vincitore del premio Pulitzer, scritto da Viet Thanh Nguyen. Una storia di spie, di azione, di guerra: ma vale la pena vederla?

Il Simpatizzante: di cosa parla la serie tv?

Prima di affrontare la recensione del primo episodio de Il Simpatizzante, raccontiamo brevemente la trama della serie TV. Il protagonista, chiamato nella serie Il Capitano (interpretato da Hoa Xuande). È un agente segreto nordvietnamita infiltrato nel Sud che si ritrova ad attraversare un viaggio tra due mondi contrastanti quando si trasferisce negli Stati Uniti. Lo scenario è quello della Guerra del Vietnam. Il conflitto vide opposti il comunista Vietnam del Nord e il Vietnam del Sud colonizzato dai francesi e sostenuto per anni dagli americani (poi sconfitti).

il simpatizzante - la recensione della serie TV Sky


Diviso tra le sue radici comuniste e la nuova vita in America, il Capitano affronta una lotta interiore costante. Lo spingerà a confrontarsi con questioni di lealtà, tradimento e identità individuale. Il Capitano, dopo aver fatto l’infiltrato in patria, dovrà continuare a fare la spia doppiogiochista anche in California. Una missione che non sarà così semplice.

LEGGI ANCHE: THE 8 SHOW: LA RECENSIONE DEL PRIMO EPISODIO DELLA SERIE TV NETFLIX IN 5 MOTIVI

Il simpatizzante: la recensione del primo episodio della serie tv in 5 Motivi

Una serie TV non semplice

Primo aspetto da palesare in questa recensione de Il Simpatizzante è che si tratta di una serie TV che richiede una particolare attenzione ma, in primis, anche un minino di preparazione sull’argomento. Al centro, come detto, c’è la Guerra del Vietnam. Se non si conoscono le basi di questo periodo storico, risulta più complicato stare dietro alla narrazione, fatta anche di riferimenti precisi, impossibili da comprendere in pieno se non si conosce il contesto.

il simpatizzante - la recensione della serie TV Sky

Un viaggio vorticoso

A rendere più complessa la visione sono i continui salti temporali a cui ci costringe la narrazione. Al centro c’è infatti il racconto del Capitano, presentato nel primo episodio come un prigioniero costretto a confessare, per filo e per segno, le azioni compiute negli ultimi anni da spia. Da qui un viaggio vorticoso, fatto di cambi temporali e molti personaggi e di verità che vengono a galla solo poco a poco.

Robert Downey jr fa la differenza

In questa narrazione complessa e a tratti caotica, c’è una presenza che spicca su tutte: quella di Robert Downey jr. L’esperienza di questa star hollywoodiana, perfettamente calata nei panni della spia della CIA, fa nettamente la differenza.

LEGGI ANCHE: BRIDGERTON 3: LA RECENSIONE DEL PRIMO EPISODIO DELLA SERIE TV NETFLIX IN 5 MOTIVI

Scene super realistiche Vs pathos americano

Se è vero che i protagonisti nella serie TV sono quasi tutti vietnamiti, è anche vero che ci troviamo di fronte ad un prodotto fortemente americano. Lo rende evidente il contesto storico, ma anche alcune scene ricche di pathos ma poco credibili (vedi la caduta dei missili sulla pista di atterraggio nel primo episodio). Al contrario, alcune scene sono sono girate in modo da sembrare il più realistiche possibile, spesso utilizzando anche il pretesto del proiettore cinematografico.

I dialoghi: un punto di forza

Concludiamo la nostra recensione de Il Simpatizzante puntando l’attenzione sui dialoghi della serie TV. Talvolta profondi, altre didascalici, con un pizzico di ironia o con pause strategiche: risultano credibili e quasi sempre interessanti.

Vale la pena vedere la serie tv?

Vale sicuramente la pena proseguire la visione del Il Simpatizzante almeno per un secondo episodio, soprattutto se siete appassionati di storia e magari ferrati sulla Guerra del Vietnam.

Immagini nell’articolo tratte dal profilo Instagram di HBO.